.
Annunci online

liber-azioni ed elucubrazioni varie
CULTURA
18 giugno 2011
"Tutti in piedi" e la dirompente forza delle parole

Ieri sera non ho preso impegni, ero troppo curiosa di seguire "Tutti in piedi!", la trasmissione-manifestazione per celebrare i 110 anni della Fiom promossa da Michele Santoro.

Tutta questa curiosità forse sarà dipesa dal fatto che in questi giorni il "caso Santoro" è stato protagonista assoluto dei dibattiti mediatici e, a dirla tutta, anche io ho non perso occasione di inzuppare il pane nella questione scrivendo un articolo sul divorzio tra il giornalista e la Rai per il magazine on-line di cui sono redattrice.

Comunque fatto sta che sono rimasta piacevolmente sorpresa dall'evento, una bellissima serata. Certo, forse agli occhi di "qualcuno" sarà apparsa come una manifestazione faziosa, ma personalmente di fazioso non ci ho visto un bel niente. Quello che ho potuto notare è stata solo una straordinaria voglia di partecipazione, un meraviglioso desiderio di rivendicare il proprio diritto al lavoro, di ottenere una giustizia veramente uguale per tutti e, infine, di poter godere dell'informazione libera che, sempre quel "qualcuno", ha creduto di poter sostituire con la più  becera disinformazione.

"L'Italia s'è desta!": questo è stato il grido di Roberto Benigni, ospite d'eccezione della serata, un grido che racchiude l'essenza dell'evento stesso. Gli italiani non sono scemi, era ora di dimostrarlo, era ora che il frastuono dell'indignazione prendesse il sopravvento sul silenzio-assenso della più detestabile ignavia popolare.

La migliore Italia (alla faccia di Brunetta & co.) è scesa in campo e si spera che ora "todo cambi"!

P.S: La mia ammirazione professionale verso Marco Travaglio è in netta ascesa, lo definirei un "adorabile cacacazzo" (perdonatemi il francesismo, ma altri termini non riuscivano a rendere bene l'idea! Ovviamente l'epiteto è da intendersi in senso estremamente positivo) e a me i "giornalisti cacacazzo" sono sempre piaciuti, così tanto che spero di diventarlo anche io un giorno! ^^  

sfoglia
maggio       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Perchè Minerva? Perchè simbolo di saggezza e sapienza, dea capace di governare guerra ed attività intellettuali al contempo, protettrice delle arti e creatrice della musica. Moderazione e forza unite in un unico spirito. Certo...non sono una dea greco-romana e non racchiudo in me cotante virtù, ma considerate la scelta dello pseudonimo una sorta di invocazione alla divinità, proprio come gli autori dell'antichità avrebbero fatto nel tentativo di trarre la miglior ispirazione possibile per le loro opere. Allo stesso modo spero che le virtù della dea in questione mi siano utili nella stesura quotidiana (o semi-quotidiana) di questo blog.
Uploaded with ImageShack.us
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Licenza Creative Commons
MinervA Blog is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at minervablog.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://minervablog.ilcannocchiale.it.



Licenza Creative Commons
MinervA Blog is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at minervablog.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://minervablog.ilcannocchiale.it.