blog, elucubrazioni, liber-azioni, ma mi faccia il piacere!, politically scorrect, politica, attualità, personal, governo, opposizione, libertà, stupidaggini MinervAblog | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

liber-azioni ed elucubrazioni varie
sentimenti
22 giugno 2011
Cercare il mare e poi ritrovarsi in aperto oceano

- Non è quello che cercavi, tu speravi altro. 

- Già... Forse hai ragione.

- Speravi nella tranquillità del blu di un mare calmo, non è vero?

- Sì...

- E allora che c'è?

- E allora c'è che forse avevo trovato un oceano immune da tempeste...

sentimenti
15 giugno 2011
Talking about... Paure, futuro/passato, visceralità & compromessi

La paura del fuoco, la paura del vuoto, la paura di non essere abbastanza, la paura di avere paura.

Sorridere alla nemica che cerca di sbarrarti la strada, sarà lei ad abbassare lo sguardo vedendo il tuo ghigno. E' una sfida da vincere, senza condizioni.

Non sono immune dall'incertezza, sarebbe stupido credere di esserlo per chiunque. Il futuro è sempre un punto interrogativo in questa sequenza continua di "virgole", "punti esclamativi" e "punti a capo" di cui è fatta la nostra vita.

Il futuro non può far male e non può nemmeno rendere felici, non può farlo semplicemente perchè, in fondo, ancora non esiste.

Il passato invece no. Il passato ritorna ad intervalli regolari, come un sogno e/o un incubo ricorrente. Ma la notte non è infinita e all'alba del giorno nuovo riesci a svegliarti. L'amnesia selettiva non funziona, è inutile insistere.

Non so fingere indifferenza: i dolori mi feriscono, forse anche troppo. Inconveniente inevitabile per chi si lascia trasportare dalla visceralità emozionale più profonda, quella stessa visceralità che fortunatamente mi fa vivere le gioie in maniera altrettanto amplificata.

Sono complicata, non posso negarlo e non so se convenga più cercare di capirmi o accettarmi così per come sono, avallando indistintamente pregi e difetti.

Amo chi sa "ascoltare" senza limitarsi a "sentire" distrattamente, ma sono troppo poche le persone che riescono a farlo davvero.

Certo, per essere ascoltati ci sarebbe bisogno di qualcosa da dire e, purtroppo, anche questo è sempre più raro.

Urlare al mondo qualcosa è quello che ho sempre cercato di fare, è ciò che provo a fare anche scrivendo.

Correre il rischio di esporre al mondo la propria parte più fragile è il prezzo da pagare per chi non possiede corazze da finto guerriero o maschere fatte di cera mista a ipocrisia.

Può bruciare, ma non cambierei le cicatrici accumulate e quelle che verranno con niente al mondo. Il compromesso non l'ho mai cercato, anche quando è stato lui a cercare me.

sentimenti
4 maggio 2011
Sono (I am)...


Sono...

Sono niente e tutto quello che ancora non conosco. Sono quella paura buona ed il tremore che percorre la schiena. Sono contraddittoria e coerente quando meno me lo aspetto. Sono una che ha scelto di "ascoltare" invece che "sentire" semplicemente. Sono un'illusa che cerca di stare a galla nell'oceano delle sue disillusioni. Sono quello che ero e mai sarò ciò che qualcuno ha creduto fossi. Sono il silenzio che fa rumore nella vacuità banale. Sono il tatuaggio del passato e il dubbio del futuro. Sono la distrazione che mi illudo di desiderare. Sono la candida innocenza di chi spera e spera ancora. Sono l'unico mio ostacolo e la possibilità che dovrò cogliere. Sono il "carpe diem" mancato e ciò che preso al volo ha lasciato il suo segno. Sono la cicatrice in cui c'è ancora troppo sale. Sono una risata senza senso eppur meravigliosamente speciale. Sono gli occhi che ho incrociato ed in cui ho ritrovato il mio sguardo. Sono quello che inseguo e che vorrò sempre afferrare. Sono la frenesia di ore che sembrano non voler trascorrere. Sono la testarda convinzione che sia giusto ciò che non si può giudicare. Sono un vento di maggio che accarezza la mia pelle. Sono un pasticcio ordinato e la disordinata precisione. Sono l'indovinello a cui non so trovare soluzione. Sono la sognatrice che ha paura di svegliarsi. Sono una pioggia estiva e la sua fresca incongruenza. Sono chi vuole osservare senza paura di capire. Sono il disegno del destino che vorrei poter scoprire.

Sono questo e troppo altro. Sono io e, in fondo, non c'è niente che sia uguale.

sfoglia
maggio       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Perchè Minerva? Perchè simbolo di saggezza e sapienza, dea capace di governare guerra ed attività intellettuali al contempo, protettrice delle arti e creatrice della musica. Moderazione e forza unite in un unico spirito. Certo...non sono una dea greco-romana e non racchiudo in me cotante virtù, ma considerate la scelta dello pseudonimo una sorta di invocazione alla divinità, proprio come gli autori dell'antichità avrebbero fatto nel tentativo di trarre la miglior ispirazione possibile per le loro opere. Allo stesso modo spero che le virtù della dea in questione mi siano utili nella stesura quotidiana (o semi-quotidiana) di questo blog.
Uploaded with ImageShack.us
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Licenza Creative Commons
MinervA Blog is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at minervablog.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://minervablog.ilcannocchiale.it.



Licenza Creative Commons
MinervA Blog is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at minervablog.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://minervablog.ilcannocchiale.it.