blog, elucubrazioni, liber-azioni, ma mi faccia il piacere!, politically scorrect, politica, attualità, personal, governo, opposizione, libertà, stupidaggini MinervAblog | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

liber-azioni ed elucubrazioni varie
politica interna
14 giugno 2011
Un legittimo godimento: sì, sì, sì, sìììììììì!!!

Erano le 7:00 precise di ieri mattina, 13 giugno 2011, quando la sottoscritta, puntuale come poche volte riesce ad essere, esce di casa e si reca al seggio elettorale per esercitare il proprio diritto di voto.

La sezione della nostra prode eroina si trova proprio dietro casa sua, presso il liceo classico che ella stessa frequentò con repulsione per un solo ed unico anno (preferendo poi trasferirsi al liceo scientifico di una cittadina vicina).

La sottoscritta sale le scale di quel postribolo scolastico con sdegno e ribrezzo, fa il suo ingresso nel corridoio del primo piano, gira a destra e procede diritta.

La sezione n° 26 presso la quale l'elettrice deve votare si trova in fondo al corridoio a sinistra, nella stessa aula dove l'eroina trascorse alcuni dei suoi mesi di liceo in quella specie di bordello cammuffato in scuola e gestito da una preside che più che una preside sembrerebbe essere una maitresse stagionata di quart'ordine con la puzza sotto il naso. 

L'eroina consegna nelle mani di una delle scrutatrici (erano tutte scrutatrICI, nemmeno uno scrutatORE...evvuivua le quote rosa!!!), è la prima a votare nella sezione (eh già...sò le 7, chi cacchio vuoi che vada a votare veramente alle 7 di mattina? Solo tu puoi, sì...solo tu!) e il team femminile della sezione, preso alla sprovvista e ancora intontito di sonno, si affretta a preparare le schede con cui la prode avrebbe dovuto recarsi nella cabina elettorale.

Le schede sono nelle mani dell'elettrice, tutte rigorosamente chiuse (ahi ahi ahi...care scrutatrici, sarò rompiballe ma le schede vanno date aperte! Nonostante l'intoppo, non dico nulla...non protesto. Poverine, erano tutte così impegnate a sbadigliare e a stropicciarsi gli occhi che mi sarei sentita in colpa a sfrantumare gli zebedei di così prima mattina)...la prode entra in cabina.

Ecco la prima scheda. L'eroina pensa: <<Wow! Ma che carina stà scheda...è di un fucsia proprio fucsioso...un fucsia bello accesso...che bel fucchia! (ecco...argh...a furia di dire fucsia mi sono incartata!) Mettiamo questo bel sì! Azz...ma che schifezza di matita, ma come cacchio scrive? Dove le ha prese il Ministero? In stock? 1000 matite a soli 0,99 € cent?>>.

Seconda scheda. <<Fucsia, giallo limone...mmmh...queste schede fanno molto pop-art! Il Ministero fashion! Ecco n'altro sì!>>.

Terza scheda. <<Grigio topo. Bleah. Vabè... Nucleare? N'altro sì!>>.

Quarta scheda. <<Rullino le trombe, squillino i tamburi. Emh...na! Aspetta...le trombe non rullano e i tamburi non squillano, c'è qualcosa che non va. Resettiamo! Squillino le trombe, rullino i tamburi!!! Ecco, ora ci siamo! Legittimo impedimento...se se! Lo saprei io come renderti legittimamente impedito, caro Silvietto...rompendoti tutte e due le gambine o dandoti un bel calcio nella zona a te tanto cara, seppur mal funzionante vista l'età. Aaaah...senti che meravigliosa sensazione mentre la matita scrausa del Ministero disegna una bella "x" sul Sì del quarto e ultimo quesito. Berluscò, questo è il "va a quel paese" più bello che potessi mai dedicarti!>>.

L'eroina prima di uscire si guarda attorno, la cabina non lascia spazio per poter scrivere sul muro...mannaggia! La prode aveva già fatto un pensierino di vandalica natura circa quale scritta sarebbe stata meglio su quella parete...indecisa tra una bella dedica referendaria a Silvietto o una alla preside mignotta (perdonate il francesismo, ma quando ce vò ce vò!) del liceo che per giunta milita pure in un certo partito per cui non nutro palesemente simpatia.

L'eroina, ancora rammaricata del fatto di non aver potuto compiere il vandalico atto, esce e va ad imbucare personalmente le quattro schede sentendosi molto leader politico al seggio, ma con un'unica differenza: non c'erano le telecamere a riprenderla e nessuno se la filava di pezza.

La prode riprende la carta d'identità e la scheda elettorale ed esce dal seggio, rimirando orgogliosamente il secondo timbro stampato su quel foglio. Eh già...era la seconda volta che l'eroina classe 1991 votava.

Nel pomeriggio una notizia rallegra l'animo dell'elettrice: QUORUM RAGGIUNTO, I Sì (ovviamente) HANNO VINTO!

Satisfaction!!!

sfoglia
maggio       

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

Perchè Minerva? Perchè simbolo di saggezza e sapienza, dea capace di governare guerra ed attività intellettuali al contempo, protettrice delle arti e creatrice della musica. Moderazione e forza unite in un unico spirito. Certo...non sono una dea greco-romana e non racchiudo in me cotante virtù, ma considerate la scelta dello pseudonimo una sorta di invocazione alla divinità, proprio come gli autori dell'antichità avrebbero fatto nel tentativo di trarre la miglior ispirazione possibile per le loro opere. Allo stesso modo spero che le virtù della dea in questione mi siano utili nella stesura quotidiana (o semi-quotidiana) di questo blog.
Uploaded with ImageShack.us
BlogItalia - La directory italiana dei blog
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001
Licenza Creative Commons
MinervA Blog is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at minervablog.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://minervablog.ilcannocchiale.it.



Licenza Creative Commons
MinervA Blog is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at minervablog.ilcannocchiale.it.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://minervablog.ilcannocchiale.it.